Neuropsicologia

La neuropsicologia si occupa delle capacità cognitive dell’essere umano e si compone principalmente di due momenti: la valutazione neuropsicologica e l’intervento per abilitare o riabilitare funzioni cognitive.

neuropsi

La valutazione neuropsicologica
Lo scopo del momento diagnostico è compiere una valutazione delle funzioni cognitive tramite il colloquio e l’uso di test neuropsicologici standardizzati. Le capacità esaminate possono essere molteplici, come l’attenzione, la memoria, il linguaggio o le funzioni esecutive. Al termine della valutazione viene rilasciata una relazione in cui sono riportate le difficoltà emerse e le risorse integre, insieme all’indicazione per l’intervento più adatto.

Come si svolge:
Colloquio anamnestico conoscitivo per identificare il bisogno e orientare la valutazione;
Valutazione e inquadramento diagnostico;
Stesura della relazione,
Colloquio di restituzione che spiega le conclusioni raggiunte e le proposte di intervento.

A chi si rivolge
Diversi segni e sintomi possono indirizzare verso questo servizio: difficoltà a ricordare cose del passato, o memorizzare cose nuove, rimanere concentrati o difficoltà nel trovare le parole o nel comprendere quanto detto da altri.

Il servizio si rivolge alle persone che necessitano di valutare la propria salute cognitiva  e/o potenziare funzioni cognitive oppure mantenerle per il proprio benessere. Questo può avvenire come esito di un evento traumatico, a causa di malattia o invecchiamento.

Il bisogno di una consultazione può arrivare dalla persona interessata, oppure su consiglio dei familiari o su invio del medico.

 

 

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close